Modello di Business

  • Home
  • /
  • Modello di Business

MODELLO DI BUSINESS

L’obiettivo primario degli interventi in finanza di progetto che propone CiviESCo è generare risparmi garantiti per i propri clienti, con una remunerazione basata sui risultati ottenuti e oggettivamente misurati in termini di consumi energetici.

Altri ambiti strategici su cui siamo impegnati per fare efficienza ed innovazione sono:

  • affiancarci come partners a progettisti ed installatori per la messa a terra dei loro interventi;
  • creare un modello finanziario replicabile che misuri l’impact investing (ovvero le ricadute economiche che l’efficientamento ha sul territorio) all’interno di una filosofia SRI (investimento sostenibile e responsabile);
  • reperire i capitali privati, regionali, nazionali ed europei per finanziare l’efficientamento e l’innovazione;
  • partecipare ai tavoli di lavoro e coordinamento con le istituzioni europee (BEI, ECN, Commissione Europea);
  •  accompagnare le start-up innovative sulle call europee;
  • promuovere l’utilizzo del Partenariato Pubblico Privato di iniziativa privata come previsto dall’attuale Codice degli appalti.

 

Non sempre cambiare equivale a migliorare, ma per migliorare bisogna cambiare.

 

Acquistare a credito un bene o pagare un canone di servizio?

Nel primo caso l’azienda, a fronte di una necessità, fa una valutazione economica di costi, benefici e sostenibilità dell’investimento e decide di acquistare un bene. L’azienda deve rilevare le priorità degli interventi sulla base di un Audit energetico e stabilire un cronoprogramma degli stessi. Le risorse vengono concentrate sulla produzione/commercializzazione, mantenendo un profilo finanziario sostenibile anche in fasi di congiuntura negativa. L’azienda rientra dagli investimenti, dai costi di gestione e dall’assicurazione con parte del risparmio.

Nel caso di pagamento di un canone invece, viene effettuata annualmente un’analisi finanziaria dell’investimento, valutando gli impatti dello stesso sui suoi ratio patrimoniali e determinando un tasso per il finanziamento. La ESCo provvede all’Audit energetico, all’analisi e progettazione, a finanziare l’operazione, a fornire impianti/installazione, a stipulare adeguate coperture assicurative, a ottimizzare le contribuzioni legate all’efficientamento. Il canone è formato da parte del risparmio ottenuto: la ESCo monitora l’impianto ed i risultati e paga le penali in caso di non raggiungimento del risparmio minimo garantito.

La convenienza tra le due modalità dipende da una serie di fattori, come ad esempio tipologia di attività praticata, “maturità” tecnologica del bene/servizio, livello di indebitamento finanziario, stato dell’arte della normativa.